Shell, raggiunto accordo con Lukoil per cederle alcune attività in Russia

12 Maggio 2022, di Redazione Wall Street Italia

Shell ha raggiunto un accordo con Lukoil per vendere Shell Neft, ovvero le attività di vendita al dettaglio e lubrificanti del gruppo in Russia. L’accordo include 411 stazioni di vendita al dettaglio, situate principalmente nelle regioni centrali e nord-occidentali della Russia, e l’impianto di miscelazione dei lubrificanti di Torzhok, a circa 200 chilometri a nord-ovest di Mosca.

“In base a questo accordo, più di 350 persone attualmente impiegate da Shell Neft verranno trasferite al nuovo proprietario”, ha precisato Huibert Vigeveno, Downstream Director di Shell.

L’accordo con Lukoil, la più grande compagnia petrolifera russa, segue l’annuncio di Shell all’inizio di marzo della sua intenzione di ritirarsi dal mercato russo in modo graduale in scia al conflitto in Ucraina e alle sanzioni europee.

La vendita dovrebbe essere completata entro la fine dell’anno, previa approvazione delle autorità competenti.