Salva banche: 12.500 i clienti che possiedono obbligazioni subordinate

14 Dicembre 2015, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Sono circa 12.500 i clienti privati in possesso di obbligazioni subordinate oggetto del recente decreto salva banche previsto in extremis dal governo Renzi. A scriverlo in un comunicato congiunto le nuove banche Carife, CariChieti, Marche e Banca dell’Etruria.

“I clienti retail, cioè privati, possessori di obbligazioni subordinate oggetto del Decreto 180 sono stimati essere circa 12.500 per un controvalore di circa 431 milioni di capitale”.

A essere più esposti sarebbero 1.010 piccoli risparmiatori, per un controvalore di tali obbligazioni pari a 27 mln.