Salone del Risparmio 2022: al via le iscrizioni, capitale umano e innovazione al centro della nuova edizione  

21 Marzo 2022, di Redazione Wall Street Italia

Sono partite ufficialmente oggi le iscrizioni alla nuova edizione, la 12esima, del Salone del Risparmio, l’evento di riferimento per gli operatori del settore del risparmio gestito. La manifestazione si terrà dal 10 al 12 maggio 2022 in presenza al MiCo di Milano (Via Gattamelata, 5 – Gate 16) e online su FR|Vision. Le prime due giornate saranno aperte esclusivamente agli operatori del settore, la terza giornata è rivolta anche al pubblico.

A meno di 2 mesi sono oltre 135 i marchi che hanno confermato la loro presenza alla manifestazione intitolata “Umano, responsabile, digitale. Lo sviluppo economico e sociale del prossimo decennio”. Al centro dei lavori i temi più caldi del periodo storico che stiamo vivendo, tratti distintivi di un futuro da costruire: dalla transizione sostenibile alla rivoluzione digitale e, soprattutto, lo sviluppo del capitale umano. Per Fabio Galli, direttore generale di Assogestioni, “sono le persone al centro di questa edizione: gestori, consulenti e risparmiatori alla ricerca di uno sviluppo dell’individuo al centro dell’economia. Le oltre 100 conferenze già in programma animeranno una tre giorni in cui non potranno mancare molti momenti di confronto sugli equilibri geopolitici ed economici in divenire.”

Futuro, innovazione, persone e fiducia i temi del Salone 2022

Futuro, innovazione, persone e fiducia: attorno a questi temi si concentrerà il programma del Salone, in cui alla plenaria di apertura sarà ospite Rachel Botsman, lecturer di Harvard, definita da Monocle una dei 20 speaker più influenti a livello globale, che ispirerà il pubblico a pensare in modo diverso e a modificare il proprio punto di vista sulla fiducia e sul ruolo che essa ricopre all’interno delle nostre vite. Saranno anche quest’anno 7 i percorsi tematici che accompagneranno i visitatori nella scelta delle conferenze da seguire: da asset allocation e strategie di investimento, a mercati privati ed economia reale, distribuzione e consulenza, sostenibilità e capitale umano, previdenza complementare, fino a educazione e formazione e a innovazione e digitalizzazione, il dibattito prenderà spunto dall’analisi dell’attualità per approfondire gli scenari del futuro che ci aspetta.

I numeri 2021

L’ultima edizione del Salone del settembre 2021 ha visto la presenza di oltre 160 marchi, la partecipazione di 11.000 visitatori unici che hanno generato oltre 17.000 visite in tre giorni. La formula ibrida ha contribuito a incrementare la partecipazione dall’estero (salita dal 3 al 7%) e il numero medio di conferenze seguite da ogni partecipante passato da 2 a 4. Le 110 conferenze in programma hanno coinvolto più di 400 relatori e sono state trasmesse in diretta streaming per un totale di oltre 250 ore permettendo di offrire più di 50 ore di formazione professionale.