Ryanair: utili e passeggeri in crescita, nostante caos voli

21 Maggio 2018, di Mariangela Tessa

Nonostante l’aumento del prezzo dei carburanti e la cancellazione di migliaia di voli, Ryanair, la principale compagnia aerea low cost in Europa, ha chiuso l’anno fiscale 2017 – 2018 con conti in crescita.

In particolare l’utile netto ha segnato un aumento del 10% attestandosi a 1,450 miliardi di euro. In crescita dell’8% i ricavi, che salgono a 7,151 milioni di euro dai 6,648 milioni dell’anno precedente.  Buone notizie anche sul fronte dei passeggeri, passati dai 120 milioni dell’anno fiscale precedente agli attuali 130,3 milioni, ossia il 9% in più. In media ciascun passeggero ha pagato un biglietto 39,4 euro, cioè il 3% in meno rispetto all’anno precedente.

Buon margine di crescita anche per l’utile per azione, salito a 1,20 euro rispetto ad 1,05 euro di un anno fa.