Russia: S&P vede “significativo aumento del rischio di insolvenza”

24 Marzo 2022, di Redazione Wall Street Italia

“Vediamo un significativo aumento del rischio di insolvenza per la Russia a causa delle difficoltà nel completare i pagamenti, e valuterà i prossimi pagamenti di interessi e capitale delle obbligazioni sovrane russe denominate in dollari e in euro il 31 marzo e il 4 aprile”. E’ quanto scrivono gli analisti di S&P Global Ratings in un report dal titolo “How the Russia-Ukraine Conflict Is Affecting Ratings and the Global Economy”, che analizza l’impatto del conflitto russo-ucraino sui rating e sull’economia globale.

Dall’inizio del conflitto militare tra Russia e Ucraina, S&P ha intrapreso un numero considerevole di azioni di rating nei confronti di società finanziarie e non finanziarie, di sovrani ed enti pubblici di finanza internazionale, in cui il conflitto o i prezzi dell’energia, o entrambi, sono citati quali fattori diretti o indiretti alla base della decisione. I rating di più di 50 aziende e società domiciliate in Russia sono stati abbassati allo stesso livello del sovrano, a causa delle considerazioni dell’agenzia di rating Usa sulla loro capacità di servire e ripagare il debito nazionale ed estero in essere e l’aumento del rischio di insolvenza.