Russia: banca centrale taglia i tassi al 14% dal 17%

29 Aprile 2022, di Redazione Wall Street Italia

La banca centrale russa è entrata in azione sui tassi. Il consiglio direttivo della Bank of Russia ha deciso di tagliare i tassi di 300 punti base, portandoli dal 17% al 14 per cento. “Il contesto esterno per l’economia russa resta difficile e limita notevolmente l’attività economica – si legge nella nota dell’istituto centrale russo -. Con i rischi sui prezzi e per la stabilità finanziaria non più in aumento, le condizioni hanno consentito la riduzione del tasso chiave”.

Secondo le previsioni dell’istituto centrale russo, l’inflazione annua raggiungerà il 18-23% nel 2022, rallentando al 5-7% nel 2023 e tornando al 4% nel 2024.