Riciclaggio di gasolio rubato dalla Libia in Italia: sgominata associazione a delinquere

18 Ottobre 2017, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – Sgominata dalle Fiamme Gialle un’associazione a delinquere internazionale dedita al riciclaggio di gasolio libico sottratto da Zawyia, una raffineria a 40 km ovest di Tripoli, e poi trasportato via mare in Sicilia e successivamente immesso nel mercato italiano ed europeo.

Il comando provinciale di Catania ha eseguito un’ordinanza del Gip attuando sei arresti di due maltesi, due libici e due italiani. Altri tre libici sono ricercati. Tra gli arrestati c’è anche l’amministratore delegato della società MaxCom, Marco Porta.