Referendum costituzionale, respinto ricorso di Onida. “Giudizio spetta a elettori”

10 Novembre 2016, di Laura Naka Antonelli

Il Tribunale di Milano ha respinto il ricorso contro il referendum costituzionale presentato il 27 ottobre scorso dal costituzionalista Valerio Onida.

Il giudice civile di Milano, Loretta Dorigo ha respinto anche il ricorso di un pool di legali sull’eccezione di legittimità costituzionale della legge del ’70 istitutiva del referendum, laddove non prevede l’obbligo di ‘spacchettamento’ del quesito quando ci sono più temi, come nel caso di quello sulla riforma costituzionale oggetto della consultazione popolare del 4 dicembre prossimo.

Così Dorigo ha motivato la decisione del Tribunale di respingere il ricorso presentato da Onida:

“Non ritiene il Tribunale di ravvisare una manifesta lesione del diritto alla libertà di voto degli elettori per difetto di omogeneità dell’oggetto del quesito referendario”.

L’altro del pool di legali composto da Aldo Bozzi, Claudio e Ilaria Tani con il supporto “ad adiuvandum” di Felice Carlo Besostri era stato depositato lo scorso 20 ottobre.