Rapporto BSI: aziende, resiliente solo una su tre

4 Marzo 2016, di Alessandra Caparello

LONDRA (WSI) – Solo un’azienda su tre è resiliente, secondo quanto emerge da uno studio dell’Economist Intelligence Unit commissionato da BSI (British Standard Institution).

Sono sei le condizioni che in base allo studio dell’Isituto britannico qualificano un’impresa resiliente e sono approccio proattivo, leadership, risposta ai cambiamenti, forte cultura aziendale, focus e visione a lungo termine.

L’88% delle organizzazioni internazionali considera prioritario per il proprio successo investire sulla resilienza, ma di queste solo il 29% è certo che la propria organizzazione disponga di pratiche di resilienza completamente integrate nel proprio business.

“Un’organizzazione resiliente per definizione è quella che è sempre in movimento e che si adatta: non c’è mai un traguardo quando si tratta di attuare una politica di resilienza“.

Così ha affermato Victoria Tuomisto, autrice del report da cui emerge che, dal punto di vista territoriale, solo un’organizzazione europea su cinque è riuscita ad integrare pienamente processi di resilienza, mentre in Nord America la percentuale è stata del 37% e nella regione Asia Pacific del 34%.