Putin: gas russo deve essere pagato in rubli dal 1° aprile altrimenti stop forniture

31 Marzo 2022, di Redazione Wall Street Italia

Le esportazioni di gas russo verranno interrotte se i pagamenti in rubli non verranno effettuati dal 1 aprile. E’ l’affermazione perentoria arrivata oggi dal presidente russo, Vladimir Putin. “Per acquistare gas russo, vanno aperti conti in rubli nelle banche russe”, ha detto Putin in un discorso televisivo. “È da quei conti che verrà pagato il gas a partire dal 1 aprile. Se tali pagamenti non vengono effettuati, considereremo questo un mancato rispetto da parte del cliente dei propri obblighi”. Secondo un ordine firmato da Putin e riportato dall’agenza Bloomberg, gli acquirenti dovrebbero aprire conti speciali nella Gazprombank controllata dallo stato russo per consentire lo scambio di valuta estera in rubli.

Presa di posizione che smentisce di fatto quando riferito nelle ultime ore da Italia e Germania che avevano ricevuto garanzie dallo stesso Putin che gli acquisti di gas europei potevano ancora essere effettuati in euro.