Puglia: tornano le barricate “no Tap”, dopo l’ok del Tar a espianto ulivi

21 Aprile 2017, di Mariangela Tessa

Tornano le barricate in Puglia con gli attivisti ‘No Tap’ nuovamente sul piede di guerra dopo il verdetto del Tar Lazio, che ieri ha dato il via libera all’azienda per riprendere le operazioni di espianto degli ulivi nella zona dove arriverà il gasdotto, respingendo così il ricorso della Regione Puglia.

In circa 300 sono presenti sul posto e nella notte hanno eretto ancora delle barricate.  Il Tar del Lazio  ieri aveva respinto il ricorso della Regione Puglia per ottenere l’annullamento delle note del Ministero dell’Ambiente che autorizzava il Tap all’espianto degli ulivi nell’area del cantiere per il gasdotto.