Privatizzazioni, nel mirino del Tesoro anche cessione quota Cdp

10 Marzo 2017, di Mariangela Tessa

Nel bouquet delle privatizzazioni allo studio del Tesoro rischia di finire anche la vendita di una quota della Cassa depositi e prestiti. Lo scrive Il Corriere della Sera, specificando che:

“Il ministero dell’economia sta studiando un nuovo assetto della Cdp. Siamo ancora nella fase istruttoria. Ma si ragiona sulla cessione di una quota del 15%, simile a quella già oggi posseduta dalle Fondazioni bancarie”.

L’operazione

“lascerebbe il controllo di Cdp nelle mani del ministero del ministero dell’economia, che scenderebbe solo al 65%. E porterebbe nelle casse delle Stato, per essere destinati all’abbattimento del debito pubblico, circa 5 miliardi di euro” si legge ancora. “Resta da capire a chi potrebbe essere destinato quel 15%. Non è chiaro se al mercato, oppure agli investitori istituzionali, a fondi o banche straniere”, osserva il Corriere della Sera.