Poste Italiane: aumentano tariffe posta ordinaria e raccomandata

7 Giugno 2022, di Redazione Wall Street Italia

E’ BUY il titolo Poste per Equita. Sono stati pubblicati i nuovi livelli massimi delle tariffe per il servizio universale di Poste Italiane. In particolare per la posta ordinaria la tariffa passerà da €1.1 a €1.2 per le destinazioni interne al territorio italiano cosi come la raccomandata che passerà da €5.4 a €5.6. Viceversa scenderà da €1.1 a €0.95 l`avviso di ricevimento (ricevuta di ritorno).
Il nuovo tariffario dovrebbe trovare applicazione fra un paio di settimane. Ieri è arrivato il via libera dell`antitrust alla acquisizione di Lis Holding da IGT. Gli analisti della Sim milanese inoltre segnalano un articolo di MF circa la partecipazione di Poste alla missione 6 del PNRR, il cui obiettivo è quello di rendere le strutture sanitarie italiane più moderne, digitali e inclusive, favorendo lo sviluppo della sanità digitale, puntando in particolare al Fascicolo sanitario elettronico (Fse) e alla Piattaforma nazionale di telemedicina. Il costo totale dell`investimento è di €4bn da spendere entro il 30 giugno 2026 e €1bn vale la telemedicina su cui, secondo MF, si sarebbe focalizzata l`attenzione di Poste.
In particolare, Poste punterebbe alla progettazione, realizzazione e gestione dei servizi abilitanti della piattaforma nazionale di telemedicina tramite una partnership pubblico-privato che, a regime, potrebbe portare interessanti ritorni economici. Poste ha già due asset nel segmento, Poste Welfare e Servizi, attiva nella gestione end to end di fondi sanitari integrativi e BPO e Plurima, una società leader in Italia nella logistica ospedaliera e nei servizi di custodia e gestione documentale per le strutture ospedaliere, sia pubbliche sia private.