Portogallo vuole finanziarsi in yuan: primo paese europeo a farlo

10 Maggio 2017, di Daniele Chicca

Il Portogallo sta valutando l’ipotesi di emettere debito pubblico denominato nella valuta cinese, lo yuan. L’obiettivo è quello di allargare la base di investitori interessati e attire nuovi finanziamenti” in un paese ancora in fase di lenta ripresa dopo la crisi del debito sovrano europeo. Lo ha annunciato a Pechino Mario Centeno, il ministro delle Finanze del Portogallo.

Durante il suo soggiorno di tre giorni nella capitale della Cina, il ministro del Portogallo ha visto funzionari della Banca centrale, della Banca Commerciale e Industriale, della Banca dei Risparmi Postali e della Banca dell’Agricoltura a cui ha esposto la sua proposta. Il Portogallo diventerebbe così il primo paese europeo a emettere bond governativi denominati in yuan.