Pioggia di vendite su Toshiba (-10%), rischia radiazione dalla Borsa di Tokyo

4 Aprile 2017, di Mariangela Tessa

Ancora un tonfo dei titoli Toshiba alla borsa di Tokyo: il titolo nel finale ha ceduto oggi il 10% dopo la flessione del 5,5% accusata ieri. Ad alimentare le vendite, le indiscrezioni del quotidiano economico Nikkei, secondo cui il gruppo potrebbe rinviare nuovamente i risultati “a causa di un disaccordo con l’auditor statunitense riguardo all’inchiesta in corso sulla governance della controllata statunitense Westinghouse”. Il gruppo intanto incontrerà martedì prossimo le banche credittrici.

Ricordiamo che per via delle irregolarità emerse nella filiale americana, che nel frattempo ha portato i libri in tribunale, Toshiba aveva dovuto ritardare la pubblicazione dei conti dei primi nove mesi dell’esercizio 2016-17 previsti a metà febbraio.

Un altro rinvio è stato chiesto e ottenuto il 14 marzo fino all’11 aprile. Se Toshiba non riuscirà a rispettare la scadenza, dovrà chiedere un nuovo rinvio. Se le verrà rifiutato – dice il Nikkei – avrà otto giorni lavorativi di tempo o altrimenti sarà passibile di radiazione dalla Borsa di Tokyo.