Piazza Affari in moderato rialzo con ENI e Stellantis in prima fila

18 Febbraio 2022, di Redazione Wall Street Italia

Primi scorci dell’ultima seduta della settimana con mercati europei in lieve rialzo dopo il sell-off della vigilia dettato dal nuovo acuirsi delle tensioni geopolitiche. Il Ftse Mib segna +0,22% a quota 26.728 punti. Il presidente americano Joe Biden ha detto che il rischio di un’invasione dell’Ucraina da parte della Russia è “molto alto” e che un attacco potrebbe avvenire nei prossimi giorni, con il pretesto di “un’operazione sotto falsa bandiera”. Oggi Biden farà il punto della situazione con la Nato, che ha già espresso diverse riserve sul presunto ritiro delle truppe russe dal confine. Sul fronte monetario, continuano le speculazioni sulla strategia della Federal Reserve. Il presidente della Fed di St. Louis, James Bullard, ha ribadito il suo sostegno a un aumento di 100 punti base del costo del denaro entro luglio per arginare l’inflazione e la sua controparte di Cleveland, Loretta Mester, ha affermato che il ritmo di gli aumenti dovrebbero essere più rapidi rispetto ai precedenti cicli di stretta monetaria.

Tra le blue chip di Piazza Affari oggi riflettori puntati su ENI (+0,8% a 13,44 euro) che ha riportato utili trimestrali oltre le attese. In ripresa Stellantis (+0,77%) dopo la debolezza della vigilia. Tra le utility bene Italagas a +0,99%.