Petrolio in rosso si guarda a ipotesi Usa, con possibile rilascio riserve strategiche greggio

31 Marzo 2022, di Redazione Wall Street Italia

Movimenti in deciso ribasso per il petrolio, con il Wti che cede circa il 4% in area 103 dollari al barile e il Brent in flessione del 3,2% poco sotto i 108 dollari al barile.

A dominare la scena sono le indiscrezioni stampa, che citano fonti dell’amministrazione Usa, secondo le quali gli Stati Uniti starebbero considerando la possibilità di rilascio di petrolio dalle riserve strategiche. Un rilascio di greggio che potrebbe durare per mesi, almeno fino a quando i prezzi resteranno elevati. L’annuncio da parte del presidente Usa, Joe Biden, potrebbe avvenire già oggi. Sempre su questo fronte, l’Agenzia internazionale per l’energia avrebbe convocato una riunione d’emergenza per venerdì per discutere della fornitura di petrolio.

Intanto oggi si guarda al nuovo meeting Opec+ che si pronuncerà sulla produzione di petrolio a maggio. Il mercato si attende un ulteriore aumento di 400.000 b/g, nonostante alcuni membri recentemente si siano esposti a favore di un’accelerazione del ritmo di produzione.