Petrolio annaspa a fine ottava, WTI giù del 5,7% sotto 111 $ con timori recessione

17 Giugno 2022, di Redazione Wall Street Italia

Deciso dietrofront del prezzo del petrolio con gli aumenti dei tassi di interesse delle principali banche centrali che iniziano a riflettersi anche sulle materie prime energetiche con crescenti timori di un forte rallentamento economico.

Il greggio US West Texas Intermediate (WTI) cede oltre il 5,7% in area 110,8 dollari, mentre il Brent segna -5% a 113,8 dollari.

Il WTI segna il suo primo calo settimanale in otto settimane.