Panetta (BCE): anche i governi devono affrontare l’inflazione

6 Aprile 2022, di Redazione Wall Street Italia

Lasciare che la Banca Centrale Europea combatta da sola l’attuale inflazione causata dall’energia avrebbe un costo elevato per la società. Così il membro del comitato esecutivo della banca di Francoforte Fabio Panetta secondo cui gran parte dell’impennata dei prezzi è dovuta a fattori geopolitici al di là dell’influenza della politica monetaria e i banchieri centrali dovrebbero intraprendere un’azione forte per rallentare l’economia della zona euro. “Chiedere alla sola politica monetaria di far scendere l’inflazione a breve termine mentre le aspettative di inflazione rimangono ben ancorate sarebbe estremamente costoso”, ha detto Panetta. “Una stretta di politica monetaria non influenzerebbe direttamente i prezzi dell’energia e degli alimenti importati, che sono guidati da fattori globali e ora dalla guerra. Dovremmo invece sopprimere massicciamente la domanda interna per far scendere l’inflazione”.
Panetta ha detto che una “strategia coerente di politica fiscale e monetaria allevierebbe il costo della riduzione dell’inflazione”. La riduzione delle imposte indirette o l’aumento dei trasferimenti alle famiglie più colpite potrebbero mitigare l’aumento dei prezzi dell’energia ha concluso Panetta.