Pagamenti digitali: balzo a quota 327 mld nel 2021 guidati da contactless. Tra i trend da seguire ‘Buy Now, Pay Later’

24 Marzo 2022, di Redazione Wall Street Italia

Prosegue ininterrota la crescita dei pagamenti digitali in Italia, nonostante un secondo semestre caratterizzato dallo stop del Cashback. Nel dettaglio, il 2021 è stato archiviato a quota 327 miliardi di euro, con una crescita complessiva nell’anno del 22% rispetto al 2020. Protagonisti della dinamica del comparto si confermano i pagamenti tramite carte contactless, che raggiungono i 126,5 miliardi, seguiti da quelli effettuati in negozio tramite smartphone e altri oggetti indossabili (oltre 7 miliardi). Queste alcune delle tendenze che emergono dall’Osservatorio Innovative Payments della School of Management del Politecnico di Milano, presentate in occasione del convegno “Innovative Payments: the new normal”.

“Tra le tendenze più interessanti dell’ultimo anno, il ‘Buy Now, Pay Later’ merita sicuramente una menzione, essendo cresciuto con un ritmo senza precedenti non solo negli Stati Uniti, ma anche in Europa. Anche in questo caso l’emergenza sanitaria, avendo accelerato gli acquisti online e la ricerca di soluzioni di pagamento più flessibili, ha avuto un ruolo fondamentale nella sua diffusione”, sottolinea Ivano Asaro, direttore dell’Osservatorio Innovative Payments. “Sono però diverse le novità che stanno cambiando e arricchendo il mondo dei pagamenti: nel prossimo futuro le direttrici di innovazione già presenti sul mercato, come la Strong Customer Authentication (SCA), il paradigma dell’Open API e la Request To Pay (RTP), avranno un ruolo sempre più importante – aggiunge -. Senza dimenticare le innovazioni che probabilmente vivremo più profondamente tra qualche anno e che si potranno basare su tecnologie potenzialmente rivoluzionarie quali la blockchain e i distributed ledger, come il Digital Euro e le altre Central Bank Digital Currency (CBDC)”.