Padoan, derivati: “A fine 2016 a 37,8 miliardi con segno negativo”

23 Febbraio 2017, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – Segno negativo per la posizione dello Stato in contratti derivati come sottolinea il ministro dell’economia Pier Carlo Padoan nel corso di un question time proposto dal M5S alla Camera.

“Il valore di mercato della posizione complessiva dello Stato in contratti derivati al 31 dicembre 2016 è di circa 37,8 miliardi di euro, con segno negativo, portafoglio complessivo (…) A seguito dell’esercizio di una clausola di estinzione anticipata da parte di una banca controparte in un’operazione in derivati è stato corrisposto un importo di 1 miliardo di euro circa”.