Oracle crolla nell’After Hours, deludono le attività cloud

15 Dicembre 2017, di Mariangela Tessa

Oracle nel mirino delle vendite, dopo che la società ha reso noto numeri deludente nelle attività cloud. Ieri nelle contrattazioni after hours, il titolo, quotato a New York, ha perso circa il 6%.

Nei tre mesi chiusi il 30 novembre scorso, i ricavi sono aumentati del 6% a 9,6 miliardi di dollari rispetto a previsioni di mercato per 9,57 miliardi.

Il business cloud – su cui l’azienda negli ultimi anni ha investito miliardi di dollari – ha deluso: le vendite complessive sono salite del 44% annuo a 1,52 miliardi di dollari contro un consenso per 1,56 miliardi.

Nel suo secondo trimestre dell’esercizio fiscale 2018, il gruppo che da 40 anni vende software alle aziende ha registrato 2,2 miliardi di dollari di utili, in rialzo del 10% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.