Olimpiadi, Montezemolo: “Se vince Raggi ritiriamo candidatura di Roma”

9 Giugno 2016, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Se il nuovo sindaco di Roma dovesse essere la candidata M5S Virginia Raggi, “saremo costretti a ritirare la candidatura della città per le Olimpiadi 2024”.

A dirlo il presidente del Comitato promotore dei Giochi Olimpici di Roma 2024, Luca Cordero di Montezemolo intervistato dal Corriere della Sera.

“La decisione sarà presa a settembre 2017, siamo ottimamente piazzati nella competizione con Los Angeles e Parigi. Perciò mi auguro che, chiunque sarà sindaco, ci si unisca e si faccia squadra per vincere: Roma non può arrendersi, perché significherebbe ammettere che siamo inferiori alle altre città. E tutte le forze, dalle scuole agli ecologisti, sono con noi”.

Per Montezemolo Roma nel 2024 sarà pienamente in grado di affrontare la sfida delle Olimpiadi, un volano per l’occupazione specie giovanile e un’occasione di crescita del PIL.

“Se mi dicessero vuoi le Olimpiadi oggi, risponderei di no. Ma qui parliamo dei Giochi del 2024. Significa che ci sono 5 anni della prossima amministrazione e poi altri 3. Io mi aspetto che in 8 anni i problemi della capitale siano risolti. Non solo quello delle buche, ma che ci siano servizi efficienti e che migliori la qualità della vita nelle periferie. E che quindi Roma sia in grado di affrontare la sfida. Noi oggi dobbiamo avere in mente i giovani e giovanissimi. Quelli di 13-15 anni, che saranno gli atleti delle Olimpiadi del 2024. E quelli che avranno un’occasione di lavoro. Si tratta, da qui al 2024, di 180 mila posti, secondo lo studio della commissione di esperti presieduta da Beniamino Quintieri. E il Pil, nello stesso periodo aumenterà del 2,4%”.