Octber: nuovo regolamento in Ue sui servizi di crowdfunding

9 Gennaio 2020, di Alessandra Caparello

Recente l’accordo relativo agli European Crowdfunding Service Providers (ECSP) che introduce un regolamento unico in materia di crowd-lending e crowd-equity, valido per tutti i 28 Stati membri dell’UE.

Un risultato reso possibile grazie alla collaborazione tra la Commissione europea, il Parlamento europeo, il Consiglio europeo, l’ECN (European Crowdfunding Network) e gli operatori del settore. October, la piattaforma di finanziamento online alle imprese, accoglie con favore l’importante novità in un settore in cui le piattaforme operano principalmente a livello locale.

Le nuove regole – ricorda october – si applicheranno a tutti i fornitori europei di servizi di crowdfunding (ECSP), aumentando l’importo massimo delle operazioni di finanziamento di progetti fino a 5.000.000 di euro. Le piattaforme dovranno inoltre fornire agli investitori informazioni chiare sui costi, sui criteri di selezione dei progetti e sui rischi finanziari in cui potrebbero incorrere compresi i rischi di insolvenza. Infine, il nuovo regolamento prevede diversi livelli di tutela degli investitori con la definizione di nuove classificazioni: se gli investitori sofisticati non avranno limitazioni all’attività di investimento, quelli non sofisticati dovranno sottoporsi a un test per valutare la loro conoscenza dei rischi legati al finanziamento delle imprese, saranno adeguatamente informati dei rischi e dovranno accettarli esplicitamente.