Nord Stream, Gazprom: “Ricevuti documenti da Siemens ma rischi permangono”

25 Luglio 2022, di Redazione Wall Street Italia

Inviata per riparazione in Canada e sottoposta poi a sanzioni internazionali dopo lo scoppio della guerra in Ucraina, la turbina per la stazione di compressione del Nord Stream 1 non è ancora stata ripristinata. “Gazprom ha ricevuto dei documenti dalle autorità canadesi da Siemens. Gazprom ha studiato questi documenti, ma è costretta ad affermare che non eliminano i rischi precedentemente identificati e sollevano ulteriori domande”. È quanto scrive il colosso dell’energia in merito ai documenti necessari al ripristino della turbina. La società mette in guardia sul rischio che il flusso del gasdotto possa scendere al 20% della sua capacità come riporta Interfax.
Gazprom ha ricordato che il gasdotto opera al 40% della sua capacità ma una delle due turbine in funzione dovrebbe essere fermata per manutenzione a fine mese e solo un’unità rimarrà in funzione. Se non si sbloccherà il ripristino della turbina inviata in Canada, “il flusso attraverso il gasdotto scenderà al 20% della capacità”.