Nissan: Ghosn accusa manager della casa giapponese di “complotto”

9 Aprile 2019, di Mariangela Tessa

L’ex numero uno di Renault e Nissan, Carlos Ghosn ribadisce la sua “innocenza” e lancia pesanti accuse ai manager Nissan, ritenuti colpevoli di “tradimento” e “complotto”.

Dichiarazioni pesanti rilanciate in un video trasmesso oggi e registrato prima del suo nuovo arresto, il 4 aprile sulla base di nuove accuse di malversazione a meno di un mese dal suo rilascio su cauzione.

“Questa non è una storia di avidità, di una dittatura di un uomo ma è una storia di cospirazione e tradimento. Alcuni dirigenti Nissan avevano paura della fusione e hanno giocato “un gioco molto sporco contro di me”, ha detto Ghosn.