Mps: titolo -3% a Piazza Affari dopo trimestrale. Banca conferma shortfall 500 milioni, piano il 23 giugno

6 Maggio 2022, di Redazione Wall Street Italia

Titolo Mps in calo, dopo la diffusione dei conti del primo trimestre del 2022 della banca senese, controllata dal Mef, che detiene una quota pari al 64% del capitale.

Le quotazioni dell’istituto cedono a Piazza Affari più del 3%, dopo che la trimestrale ha messo in evidenza un utile di periodo di pertinenza della Capogruppo di 10 milioni di euro, a fronte di un utile di 119 milioni di euro conseguito nel
primo trimestre 2021 e di una perdita di 79 mln di euro conseguita nel trimestre precedente. Il Monte dei Paschi di Siena, che ha confermato le trattative tra il Tesoro maggiore azionista con l’Unione europea per la proroga della presenza dello Stato nel suo capitale (scaduta a fine 2021), ha reso noto che, “nell’orizzonte di 12 mesi dalla data di riferimento, ovvero al 31 marzo 2023, considerando la riduzione programmata di capitale collegata al phase-in IFRS9 e assumendo il pieno recepimento degli effetti inflattivi sui risk weighted assets connessi alle evoluzioni sui modelli di misurazione del rischio di credito per effetto delle EBA Guidelines, sull’aggregato patrimoniale Tier 1 potrebbe emergere uno shortfall di circa 500 mln di euro, in linea con l’ammontare comunicato in sede di approvazione del Bilancio 2021”. (la stima è stata dunque confermata). Mps ha annunciato anche che la presentazione del Piano Industriale è in programma il 23 Giugno 2022.