Mosca difende Pechino: gli Usa mostrino le prove su origine del Covid

6 Maggio 2020, di Alberto Battaglia

La Russia si è espressa ufficialmente a difesa della Cina, accusata dagli Stati Uniti di essere responsabile della “fuga” del coronavirus da un laboratorio di Wuhan. “Crediamo che non sia il momento appropriato, essendo nel bel mezzo di una difficile crisi, una crisi senza precedenti, per lanciare accuse sull’Organizzazione mondiale della sanità, o, il giorno dopo, sulla Cina”: lo ha detto il portavoce del Cremilino, Dmitry Peskov.

Domenica scorsa il Segretario di Stato Usa, Mike Pompeo, aveva dichiarato che gli Stati Uniti sono in possesso di “un significativo ammontare di prove” che suggeriscono che il virus sia stato originato in un laboratorio di Wuhan che conduceva ricerche sui coronavirus dei pipistrelli.

Secondo il Cremlino accusare la Cina senza fornire le prove di cui si sarebbe in possesso è scorretto: “non possiamo non mostrare solidarietà” a Pechino.