Millennial, in Italia più di uno su due investe in oro: i lingotti sono il prodotto più scelto

12 Aprile 2022, di Redazione Wall Street Italia

Più di un Millennial su due possiede oro nel proprio portafoglio. Così in Italia i giovani si affermano come la fascia demografica più incline a investire in questo tipo di asset. Guardando nello specifico alla tipologia preferita dagli investitori, i primi tre prodotti attualmente posseduti sono i lingotti (19%), i gioielli in oro fino (18%) e gli ETF con l’oro come sottostante (15%). Tali trend sono emersi da un report pubblicato dal World Gold Council.

In particolare, è emerso che i Millennials (fascia di età tra i 25 e i 40 anni) hanno una maggiore propensione per loro rispetto agli altri target (su un panel di 1000 persone di età compresa tra i 18 e i 65 anni, che avevano effettato almeno un investimento nei 12 mesi precedenti). Infatti, oltre il 50% dei Millennials intervistati possiede oro nel proprio portafoglio e quasi la metà (49%) lo ha acquistato nell’anno precedente alla ricerca.

Per contro, gli investitori tra i 55 e i 65 anni, mostrano meno interesse per l’oro. Solo il 20%, infatti, ha investito nel metallo giallo durante lo stesso lasso di tempo, il che è sorprendente se si considera l’attitudine di questa categoria ad adottare un approccio di investimento a lungo termine e a prestare particolare attenzione alla gestione del rischio. Differente è anche l’approccio della generazione tra i 18 e i 25 anni, dove si riscontra una dimensione più ludica nell’approccio agli investimenti. Gli investitori più giovani sono motivati da prodotti in grado di veicolare anche divertimento nell’attività di investimento, e sono concentrati su un potenziale di rendimento più elevato a breve termine.

Secondo i dati (raccolti tra giugno e luglio 2021), l’investitore italiano detiene in media quattro prodotti in portafoglio. L’oro è il prodotto di investimento più popolare, insieme a quelli più tradizionali, come le assicurazioni sulla vita e i risparmi sui conti correnti, ed è anche il terzo prodotto più acquistato nei 12 mesi precedenti la ricerca, con il 39% degli intervistati che ha dichiarato di aver investito nel metallo giallo nel periodo di riferimento. Guardando nello specifico alla tipologia preferita dagli investitori, i primi tre prodotti attualmente posseduti sono i lingotti (19%), i gioielli in oro fino (18%) e gli ETF con l’oro come sottostante (15%).