Milan, ex proprietario Li indagato per false comunicazioni sociali

20 Luglio 2018, di Mariangela Tessa

Nel giorno in cui il Milan si riprende il posto in Europa League, arriva la notizia che l’ex presidente e proprietario del Milan fino a una decina di giorni fa, Yonghong Li, é iscritto nel registro degli indagati della procura di Milano per il reato di false comunicazioni sociali.

Nel mirino degli inquirenti ci sarebbe la gestione di alcune comunicazioni date al mercato in merito alla sua capacità di far fronte agli impegni finanziari richiesti.

L’inchiesta non riguarda, invece, il passaggio di proprietà tra Silvio Berlusconi e l’uomo d’affari cinese, che ha perso poi il club rossonero per non aver rimborsato al fondo Usa Elliot 32 milioni di euro.