Mercati europei: intonazione positiva nel Fed day, verso primo rialzo tassi da 2018

16 Marzo 2022, di Redazione Wall Street Italia

La seduta infrasettimanale parte bene per i mercati europei sull’onda dei guadagni registrati da Wall Street e dai listini asiatici. Nei primi minuti di scambi l’indice londinese Ftse 100 avanza di circa l’1,6%, mentre il Dax di Francoforte e il Cac40 di Parigi salgono di circa il 2 per cento.

L’attenzione degli operatori sarà oggi tutta catalizzata dall’evoluzione del conflitto Russia-Ucraina ma anche dalla riunione delkla Federal Reserve, che oggi dovrebbe annunciare il primo rialzo dei tassi dal 2018 per contrastare l’inflazione (inflazione Usa salita a febbraio al 7,9%).

Gli annunci della Fed a seguito della riunione del suo comitato di politica monetaria rappresentano il principale evento della settimana. Il mercato prevede un aumento dei tassi di riferimento statunitensi, il primo in tre anni, a fronte del continuo aumento dei prezzi. L’annuncio da parte della Fed arriverà alle 19.00 ore italiane e sarà seguito dalla conferenza stampa del presidente, Jerome Powell. Fed a parte, il calendario macro di oggi prevede l’inflazione in Italia, mentre Oltreoceano si attendono le vendite al dettaglio e l’indice Nahb (fiducia costruttori).

Sul fronte negoziati il presidente ucraino Zelensky ha fatto sapere che le discussioni tra Mosca e Kiev, che riprenderanno oggi, sembrano più realistiche, anche se sarà necessario più tempo per prendere una decisione.