Mercati: Credit Suisse resta sovrappeso su azioni, Usa e Cina in testa

28 Marzo 2022, di Redazione Wall Street Italia

Credit Suisse non cambia idea e al momento resta sovrappeso sull’equity. “Le azioni globali hanno continuato a rimbalzare nonostante l’incertezza straordinariamente elevata sulla guerra in Ucraina e il cambiamento della politica monetaria, specialmente negli Stati Uniti. Reiteriamo la nostra posizione di sovrappeso tattico contrarian in azioni che avevamo introdotto il 17 marzo, in quanto vediamo un ulteriore potenziale al rialzo nel breve termine, negli Usa e in Cina in particolare”, sottolinea Bekim Laski, investment specialist – IS&S Investment Solutions. “Il nostro giudizio contrarian non significa che i rischi siano scomparsi – spiega l’esperto -. Dato che la situazione è destinata a restare difficile e la volatilità elevata, continuiamo a sottolineare l’importanza della gestione del rischio”.