Mercati, cinque titoli bancari per guardare oltre la crisi globale secondo IG

26 Maggio 2022, di Redazione Wall Street Italia

L’ultimissima conferma è arrivata proprio oggi, con il PIL Usa che è calato oltre le attese dell’1,5%. Un segnale chiaro, l’ennesimo, sul rallentamento dell’economia globale scatenato dalla sfortunata combinazione di eventi tra la coda di una pandemia, il protrarsi di una guerra nel cuore dell’Europa e un’inflazione sin troppo elevata. Nonostante le tante news negative, è possibile guardare oltre questa fase puntando su cinque titoli bancari (che si collocano tra i vincitori di questa crisi). A segnalarli è un’analisi Filippo Diodovich, Senior Market Strategist di IG Italia.

È ormai appurato che i fondamentali macroeconomici non sono dei migliori. Le forti pressioni inflazionistiche in continuo aumento stanno comprimendo sempre di più i margini sugli utili delle imprese. Inoltre, la stretta monetaria delle banche centrali – unita alle tensioni geopolitiche – sta ulteriormente complicando il quadro macro che appare assai fosco. L’incertezza dei mercati si è altresì manifestata nei profondi ribassi dei principali indici azionari – ad un passo dal mercato orso – e nello spread in forte rialzo, in particolare quello BTP-Bund, ormai al di sopra dei 200 punti base.

Se i perdenti generati da questo nuovo ordine sono molti e vari, i vincitori invece sono pochi ma tra questi vi sono i titoli del comparto bancario, storicamente privilegiato dagli alti tassi di interesse. “Per affrontare al meglio questo periodo di grosse difficoltà, vi suggeriamo cinque titoli in grado di sovraperformare e schermare le eventuali perdite contratte fino ad ora: Banco BPM, UniCredit, Intesa Sanpaolo, ING e HSBC”, ha evidenziato nella sua analisi l’esperto di IG Italia.

Insomma, suggerimenti preziosi e utili per chi ha voglia di comprare ed entrare sul mercato in questo momento. E sicuramente un buon segnale la presenza di gruppi bancari del nostro Paese tra quelli ritenuti più interessanti e performanti.