LU-VE: accordo tra parti sociali per acquisizione ramo d’azienda di Italia Wanbao ACC

8 Aprile 2022, di Redazione Wall Street Italia

LU-VE Group, uno dei maggiori costruttori mondiali nel settore degli scambiatori di calore ad aria, ha annunciato che lo scorso 5 aprile è stato siglato tra le parti sociali l’accordo sindacale relativo all’acquisizione del ramo d’azienda di Italia Wanbao ACC di Mel in provincia di Belluno, per la quale il gruppo aveva presentato un’offerta vincolante in data 31 gennaio 2022.

La conclusione dell’accordo sindacale, spiega la nota, era una delle condizioni preliminari per il trasferimento del ramo d’azienda contenute nell’offerta presentata, che era corredata da un piano industriale che prevede la completa riconversione industriale del sito produttivo di Mel (Belluno), che sarà destinato alla produzione di scambiatori di calore – già realizzati da LU-VE Group nella fabbrica di Limana (Belluno), sede della controllata SEST – mediante l’installazione di nuove linee produttive, e sarà trasformato inoltre in un centro logistico integrato. L’investimento complessivo previsto è pari a 8,95 milioni di euro, che includono l’acquisto dell’immobile.

“È stato ribadito anche in sede sindacale che l’operazione prevede l’assunzione da parte di SEST di 150 lavoratori attualmente in organico in ACC. Per 40 di essi è già avvenuto il distacco da ACC a SEST. Per i rimanenti 110 il piano prevede l’assunzione entro il 1° luglio del 2024, in scaglioni omogenei di 30 lavoratori ogni semestre (ultime 20 assunzioni previste nel primo semestre del 2024). Sarà rispettata la quota minima di riserva destinata alle categorie protette e sarà riconosciuta l’anzianità convenzionale maturata in servizio presso ACC”, spiega la nota.