La Swiss National Bank alza i tassi di 75 pb, uscendo dall’era dei tassi negativi

22 Settembre 2022, di Redazione Wall Street Italia

La Banca nazionale svizzera ha alzato i tassi di interesse di riferimento allo 0,5%. Una mossa che pone fine all’era di tassi negativi in ​​Europa.

L’aumento di 75 punti base segue un aumento a -0,25% il 16 giugno, che è stato il primo aumento dei tassi in 15 anni. In precedenza, la banca centrale svizzera aveva mantenuto i tassi stabili a -0,75% dal 2015.

L’inflazione in Svizzera è attualmente sui massimi da tre decenni, raggiungendo il 3,5% il mese scorso.

Il franco svizzero ha raggiunto il suo livello più forte nei confronti dell’euro da gennaio 2015 all’inizio della settimana quando gli economisti hanno iniziato a speculare sulla prospettiva di un aumento di 75 punti base.

La Svizzera era l’ultimo paese in Europa con un tasso ufficiale negativo visto che le banche centrali della regione hanno aumentato in modo aggressivo i tassi per far fronte alle pressioni inflazionistiche.

Il Giappone è ora l’ultima grande economia con una banca centrale con tassi in territorio negativo, giovedì la Banca del Giappone ha deciso di mantenere i tassi di interesse invariati a -0,1%.

La Danimarca, nel frattempo, ha interrotto la sua serie negativa di tassi di quasi dieci anni l’8 settembre, quando la banca centrale ha alzato i tassi di riferimento di 0,75 punti percentuali allo 0,65%.