Italia in cima per i prezzi energetici: decisivo il ritardo sulle rinnovabili

10 Febbraio 2022, di Redazione Wall Street Italia

L’Italia resta in testa alla classifica dei prezzi energetici, con una penetrazione delle rinnovabili relativamente bassa e l’eliminazione graduale del carbone che la rende sempre più dipendente dal gas per bilanciare offerta e domanda, e quindi esposta ai prezzi del gas europeo e dell’EU ETS.

L’aumento della capacità rinnovabile prevista sulla base dei nuovi obiettivi rinnovabili per il 2030 limita però il rialzo dei prezzi. Il tema è stato analizzato da S&P.