Italia: fiducia consumatori ancora in calo sui minimi da novembre 2020, migliora quella delle imprese

28 Aprile 2022, di Redazione Wall Street Italia

Il sentiment in Italia è contrastante. Se da una parte la fiducia dei consumatori è scesa ancora ad aprile, per il quarto mese consecutivo, finendo al livello più basso da novembre 2020, dall’altra quella delle imprese è migliorata, recuperando parzialmente il calo registrato lo scorso mese.

Secondo i dati diffusi oggi, ad aprile si evidenzia una diminuzione dell’indice del clima di fiducia dei consumatori che passa da 100,8 a 100,0. Invece, l’indice composito del clima di fiducia delle imprese aumenta lievemente passando da 105,3 a 105,5.

Tutte le componenti dell’indice di fiducia dei consumatori sono in calo, ad eccezione del clima futuro. In particolare, il clima economico scende da 98,2 a 97,3, il clima personale cala da 101,7 a 100,9 e il clima corrente registra la flessione più marcata, passando da 105,7 a 100,8.

Con riferimento alle imprese, giungono segnali discordanti. Nell’industria manifatturiera l’indice di fiducia rimane sostanzialmente stabile (da 110,1 a 110,0) e nel comparto delle costruzioni aumenta ancora leggermente (da 160,1 a 160,6). Anche nel commercio al dettaglio la fiducia migliora, con l’indice che sale 100,1 a 103,4 mentre nei servizi di mercato si registra un peggioramento (l’indice scende da 98,9 a 97,0).