Istat: nel 2020 potere di acquisto giù, flessione più ampia dal 2012

9 Aprile 2021, di Mariangela Tessa

Secondo l’Istat, nel 2020 il reddito delle famiglie italiane è diminuito del 2,8%. La spesa per consumi finali ha subito un calo del 10,9%, portando la propensione al risparmio al 15,8% (8,2% nel 2019). La perdita del potere d’acquisto ha segnato -12,6%: si tratta del calo più forte dalla crisi del 2012.