Istat: imprese italiane più ottimiste a luglio, fiducia in calo tra i consumatori

24 Luglio 2020, di Mariangela Tessa

Imprenditori italiani più ottimisti a luglio. Per il secondo mese di fila, rileva l’Istat, l’indice composito del clima di fiducia delle imprese sale passando da 66,2 a 76,7. Musica diversa per i consumatori, che invece appaiono più pessimisti (l’indice di fiducia passa da 100,7 a 100)

“A luglio – si legge nella nota – il clima di fiducia delle imprese migliora per il secondo mese consecutivo, pur rimanendo ancora distante dai livelli precedenti l’emergenza sanitaria. La crescita, diffusa a tutti i settori, è più marcata per i servizi. Peraltro, i livelli raggiunti dagli indici rimangono storicamente contenuti ad eccezione delle costruzioni, dove l’indice torna a collocarsi sui livelli storicamente elevati registrati all’inizio del 2018.

L’indice della fiducia dei consumatori, invece, dopo il recupero mostrato nel mese di giugno 2020, registra una lieve flessione, determinata dalla diminuzione del clima economico e di quello futuro”, conclude Istat.