Iran, allarme Coldiretti: “a rischio export agroalimentare italiano”

10 Maggio 2018, di Mariangela Tessa

La decisione degli Stati Uniti di uscire dall’accordo con l’Iran mette a rischio la cresota dell’export agroalimentare Made in Italy nel Paese, che nei primi due mesi del 2018 è cresciuto del 27% dopo aver fatto registrare nel 2017 il massimo storico con un valore di oltre 30 milioni di euro. L’allarme arriva da Coldiretti, che cita dati Istat relativo al commercio estero.

L’associazione dei coltivatori diretti ricorda che dal 2015, ovvero con la fine delle sanzioni, l’export italiano ha fatto registrare una crescita record del +43%. Tra i prodotti più gettonati in Iran, l’olio di oliva rappresenta la principale voce dell’agroalimentare Made in Italy, con un peso sul totale dell’export di settore del 10%.