Intonazione positiva per Piazza Affari: fioccano le trimestrali. La migliore di giornata è DiaSorin, giù Saipem

4 Agosto 2022, di Redazione Wall Street Italia

Seduta positiva per i listini europei, Piazza Affari compresa che ha mandato in archivio la penultima giornata di contrattazioni in rialzo dello 0,31%. Nel dettaglio, a Milano, l’indice Ftse Mib ha terminato le contrattazioni a quota 22.645 punti (+0,31%). A livello internazionale si guarda alla mossa della Bank of England che, come da attese, ha rivisto al rialzo i tassi di 50 punti base ma anche ai diversi dati macro arrivati in giornata, tra cui i sussidi di disoccupazione Usa e gli ordini industriali in Germania.

Ma a Piazza Affari uno dei temi di mercato dominanti resta la stagione degli utili che prosegue senza sosta. Diverse le big del Ftse Mib che in questi giorni stanno comunicando i conti del secondo trimestre. Tra queste Tenaris che dopo un avvio brillante ha via via perso terreno fino a chiudere gli scambi a €12,62 in calo del 3,81%. La società ha terminato il secondo trimestre con ricavi in crescita a 2,8 miliardi di dollari e un utile netto che è salito a 634 milioni (+118%). Il consensus Bloomberg indicava un fatturato trimestrale a 2,67 miliardi e profitti per 484 milioni. Nel secondo semestre Tenaris si attende un’ulteriore crescita delle vendite e margini stabili, con prezzi più alti che andranno a compensare gli aumenti dei costi.

Segno negativo anche per Banco Bpm e Telecom Italia che hanno ceduto rispettivamente il 3,26% e il 3,01% all’indomani della presentazione dei risultati finanziari, finiti sotto la lente degli analisti e che non hanno scaldato il mercato. La peggiore del listino è però Saipem che ha perso il 5,47% in una seduta in cui il petrolio si è mostrato debole, con il Wti che nel pomeriggio si è mosso in area 90 dollari al barile.

Di contro, DiaSorin è stata la migliore del Ftse Mib con una crescita del 4,34% all’indomani dei conti trimestrali migliori delle attese e la revisione della guidance. Anche Banca Mediolanum ha mostrato i muscoli in Borsa (+2,54%) all’indomani dei risultati del secondo trimestre e la presentazione di un outlook sul margine d’interesse sopra le attese. Il gruppo guidato da Massimo Doris ha anche incassato la nuova valutazione di Equita, con il target price salito del 7%.

Fuori dal listino principale, debutto positivo per Siav (+4%) su Euronext Growth Milan. La società attiva in Italia nel settore dell’Enterprise Content Management rappresenta la quindicesima ammissione da inizio anno sul mercato di Borsa Italiana dedicato alle piccole e medie imprese e porta a 182 il numero delle società attualmente quotate su Euronext Growth Milan.