Inps: nel 2023 spesa previdenziale a 24 miliardi, pesa crescita inflazione

11 Luglio 2022, di Redazione Wall Street Italia

La crescita monstre dell’inflazione nel 2022 a fine anno potrebbe assestarsi sull’8% il che potrebbe significare una spesa per pensioni dell’Inps nel 2023 per 24 miliardi.
Così l’Inps nel Rapporto Annuale spiegando inoltre che sulla base dei dati al primo gennaio 2022 il disavanzo patrimoniale dell’Istituto potrebbe arrivare a 92 miliardi nel 2029. “Non esiste un problema di sostenibilità ma c’è un warning. Ci vuole crescita economica e produttività per un sistema in equilibrio”.
Nel Rapporto inoltre l’istituto guidato da Pasquale Tridico ha precisato che nel 2021 i pensionati con redditi da pensione inferiori a 1.000 euro al mese erano il 32% del totale, pari a circa 5 milioni 120mila persone. L’Inps evidenzia inoltre che la percentuale di pensionati con reddito inferiore a 12.000 euro è però pari a 40% se si considerano solo gli importi delle prestazioni al lordo dell’imposta personale sul reddito.