Inps: in crescita le assunzioni nel settore privato, +48% nei primi quattro mesi dell’anno

21 Luglio 2022, di Redazione Wall Street Italia

Crescono le assunzioni attivate dai datori di lavoro privati nel corso dei primi quattro mesi del 2022, arrivate a quota 2.590.000, con un aumento del +48% rispetto allo stesso periodo del 2021. Lo rende noto l’Inps nell’Osservatorio sul Precariato secondo cui la crescita ha interessato tutte le tipologie contrattuali, risultando più consistente per le assunzioni stagionali (+146%), per gli intermittenti (+113%), mentre per le altre tipologie gli aumenti sono più contenuti: per il tempo indeterminato +43%, per l’apprendistato +41%, per il tempo determinato +38% e per i somministrati +26%.
Le trasformazioni da tempo determinato nel primo quadrimestre 2022 sono risultate 249.000, in aumento rispetto allo stesso periodo del 2021 (+70%). Nello stesso periodo le conferme di rapporti di apprendistato giunti alla conclusione del periodo formativo – pari a 42.000 – risultano essere aumentate del 14% rispetto all’anno precedente.
Le cessazioni dei primi quattro mesi del 2022 sono state 2.057.000, in aumento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (+49%). Risultano in aumento tutte le tipologie contrattuali: contratti stagionali (+122%), contratti intermittenti (+91%), contratti in apprendistato (+54%), contratti a tempo indeterminato (+43%), contratti a tempo determinato (+40%) e contratti in somministrazione (+36%).