Inflazione Usa: indice prezzi alla produzione schizza dell’11,2% a marzo, record di sempre

13 Aprile 2022, di Redazione Wall Street Italia

L’accelerazione delle pressioni inflazionistiche è stata confermata oggi dalla pubblicazione dell’indice dei prezzi alla produzione, volato su base annua a marzo dell’11,2%, dal +10% precedente, e oltre il +10,6% stimato dal consensus. Si tratta dell’impennata più alta da quando il governo Usa ha iniziato a diffondere il dato, ovvero dal novembre del 2010. Su base mensile l’inflazione è cresciuta dell’1,4%, oltre il +1,1% stimato.

L’inflazione core – ex prezzi dei beni energetici ed alimentari – è aumentata al ritmo annuo del 9,2%, molto oltre il +8,4% previsto dagli economisti. Su base mensile il PPI core è salito dell’1%, più del +0,5% stimato.