Inflazione al massimo dal 2014 in Eurozona, euro su ma ancora sotto $1,10

17 Ottobre 2016, di Laura Naka Antonelli

Sul forex, recupero dell’euro-dollaro dopo la comunicazione, dal fronte macro dell’Eurozona, del dato relativo all’inflazione di settembre.

L’euro sale dello 0,17% a quota 1,0991, rimanendo comunque sotto la soglia di $1,10.

Stando a quanto reso noto da Eurostat, l’indice dei prezzi al consumo – termometro dell’inflazione – ha segnato un rialzo su base annua dello 0,4%, rispetto a +0,2% di agosto, con il tasso che si è attestato al record dal 2014.

Il dato è stato sostenuto soprattutto dall’aumento dei costi si ristoranti, bar, affitti e tabacco e si è confermato in linea con le attese.

 

Riguardo agli altri rapporti di cambio, il dollaro smorza i guadagni delle ultime ore e cede lo 0,12% sullo yen, a JPY 104,06; il dollaro sale invece nei confronti della sterlina, con il rapporto di cambio GBP-USD in flessione dello 0,18%, a GBP 1,2169. Euro piatto sullo yen, +0,07% a JPY 114,39; euro-sterlina +0,31% a GBP 0,9031. Euro-franco svizzero +0,03%, a CHF 1,0871.