Inflazione Giappone: niente da fare, target Bank of Japan si conferma miraggio. Componente core negativa

18 Febbraio 2022, di Redazione Wall Street Italia

L’inflazione del Giappone relativa al mese di gennaio e misurata dall’indice dei prezzi al consumo è salita su base annua dello 0,5%, meno del +0,6% atteso e in rallentamento rispetto alla precedente crescita, pari a +0,8%.

Esclusa la componente di beni alimentari freschi, la crescita è stata dello 0,2%, rispetto al +0,3% stimato e a un ritmo inferiore rispetto al +0,5% di dicembre.

Esclusi sia i prezzi dei beni alimentari che energetici, la componente core è scesa su base annua dell’1,1%, oltre la flessione attesa pari a -0,7%.

L’inflazione rimane decisamente al di sotto del target della Bank of Japan, pari al 2% per la componente core, fattore che continua a caratterizzare l’economia del Giappone, tanto che si parla di Mission Impossible, ormai, da parte del paese, nel riuscire a centrare l’obiettivo.