Gyala chiude round di finanziamento da 5 milioni di euro

27 Luglio 2022, di Redazione Wall Street Italia

Gyala, deeptech italiana specializzata in cybersecurity, ha chiuso un round di finanziamento in equity da 5 milioni di euro. La startup ha sviluppato una piattaforma che è in grado di integrare e operare in diversi ambiti di difesa informatica quali XDR, OT e NTA (Extended Endpoint Detection and Response, Operational Technology e Network Traffic Analysis). La soluzione Gyala copre end to end le esigenze di sicurezza informatica delle aziende, infatti, grazie ad algoritmi intelligenza artificiale e machine learning analizza e blocca automaticamente i comportamenti inusuali delle componenti dell’infrastruttura informatica proteggendo l’azienda da attacchi.
Il software sviluppato da Gyala è già adottato da centrali elettriche, PMI, aziende sanitarie e ospedaliere. Questo poiché essendo la soluzione modulare può essere utilizzata da un ampio spettro di clienti con vari livelli di copertura tecnologica nonché competenze interne.
L’azienda, guidata da Gian Roberto Sfoglietta, Nicola Mugnato e Andrea Storico, trova origini in progetti di ricerca e sviluppo effettuati nell’ambito del Piano Nazionale della Ricerca Militare (Pnrm) che ha permesso a Gyala di realizzare la piattaforma dedicata alla difesa informatica.