GM: titolo sospeso a Wall Street dopo warning colosso auto su II trimestre

1 Luglio 2022, di Redazione Wall Street Italia

Titolo GM sospeso dalle contrattazioni di Wall Street, dopo l’annuncio del colosso automobilistico Usa. Il gruppo ha lanciato un warning, comunicando che i risultati di bilancio del secondo trimestre saranno colpiti dai problemi che hanno interessato e continuano a interessare le catene di approviggionamento, tra cui i ritardi nelle consegne di chip necessari per la produzione dei veicoli.

General Motors prevede ora che l’utile netto del trimestre terminato il 30 giugno si attesterà a un valore compreso tra $1,6 miliardi e $1,9 miliardi, ben al di sotto dei $2,46 miliardi stimati dal consensus di FactSet. GM ha tuttavia confermato la guidance per il 2022.

Il gigante dell’auto ha fatto i conti con un invenduto di 95.000 veicoli, che sono stati prodotti senza alcune componenti chiave, a causa di problemi della catena dell’offerta, che hanno interessato in particolare la consegna dei semiconduttori. GM ha affermato tuttavia di ritenere che tutti i veicoli saranno venduti entro la fine dell’anno.