Giappone: Boj abbassa previsioni Pil e inflazione, confermata politica espansiva

23 Gennaio 2019, di Mariangela Tessa

La Banca centrale del Giappone ha deciso di mantenere i tassi di interesse invariati, attualmente in territorio negativo, e di confermare il piano di stimolo all’economia per i prossimi tre anni. Lo ha annunciato oggi al termine del meeting di due giorni che si è concluso oggi.

L’istituto di politica monetaria ha inoltre ridotto le stime di crescita dell’inflazione per i prossimi tre anni fiscali, allontanandosi ulteriormente dall’obiettivo del 2%.

Secondo le nuove stime l’inflazione nel 2019 si assesterà allo 0,8% dallo 0,9% previsto in ottobre e nel 2019 salirà allo 0,9% rispetto all’1,4% delle stime precedenti. Nel 2020 invece i prezzi sono attesi in crescita dell’1,4% dall’1,5% previsto.

La BoJ ha anche abbassato le stime di crescita, ora attesa allo 0,9% dal +1,4% nell’anno fiscale che si conclude a marzo, e allo 0,9% dal +1% nei due anni successivi.