Germania: vendite al dettaglio deboli a luglio

2 Settembre 2020, di Mariangela Tessa

Ancora segnali di debolezza per il commercio al dettaglio in Germania a luglio, dopo l’exploit del periodo post lockdown.

Secondo l’Ufficio Federale di Statistica tedesco (DESTATIS), le vendite in termini reali hanno registrato un decremento dello 0,9% su base mensile, inferiore al  -1,9% registrato il mese precedente (rivisto da un preliminare -1,6%).

Il dato però delude le attese degli analisti che erano per un incremento dello 0,5%. Anche in termini nominali invece la variazione del commercio al dettaglio è stata pari a -0,3%.

La variazione annua si attesta a +4,2% dal +6,7% di giugno (rivisto da un preliminare +5,9%), risultando meglio delle attese che indicavano un +3%.